Vita in comunità: valori, vantaggi, importanza ed esempi

La convivenza comunitaria è la necessità di relazionarsi con le persone di una comunità attraverso una comunicazione costante basata sull'amore, la tolleranza e il rispetto, con l'obiettivo di scambiare con gli altri in armonia durante la convivenza in diversi momenti e situazioni della vita.

Dal momento in cui l'uomo diventa sedentario, le nozioni di comunità e convivenza sono state avvicinate, ad un punto in cui entrambe erano intrecciate all'interno delle idee della formazione delle società sul pianeta.

Vivere insieme è l'atto di interagire con altri individui, condividendo valori come l'empatia e la comprensione, che promuovono l'armonia e la pace all'interno di un gruppo di individui che vivono nello stesso spazio.

D'altra parte, quando si parla di comunità, si fa riferimento a un gruppo di individui che hanno elementi comuni, come visione del mondo, costumi, prospettiva, posizione, sistema di valori e credenze.

Lo schema dei valori insegnati nella famiglia avrà un impatto importante quando si socializzerà fuori casa, con gruppi sociali con cui ci sono coincidenze e persino differenze, che intrecciano relazioni interpersonali con un obiettivo comune.

Valori della vita comunitaria

I valori della convivenza comunitaria sono costruiti su quanto appreso durante il primo processo di socializzazione con la famiglia. I primi anni di vita sono decisivi per l'inserimento efficace nei seguenti ambienti in cui è necessario condividere.

In base a ciò, l'educazione ai valori impartiti deve essere in linea con le norme e le norme sociali e morali del paese, della città e della comunità in cui si sviluppa l'individuo. Tra i valori più rilevanti di coesistenza sono i seguenti:

cortesia

È l'abilità di essere buoni e buoni con chi ci circonda.

integrità

Riguarda l'atteggiamento onesto e onesto che rende un individuo qualcuno degno di fiducia.

rispetto

È la capacità di considerare e valutare l'altro, anche se è diverso.

tolleranza

È la capacità di rispettare l'opinione, le idee e gli atteggiamenti degli altri anche se non sono conformi ai loro.

solidarietà

È l'atteggiamento di unità, sostegno e incondizionalità nei confronti di situazioni comuni o straniere.

compassione

È la capacità di contattare e comprendere la sofferenza dell'altro, di esprimere interesse o di far scomparire o alleviare quella situazione.

dialogo

Azione per discutere in modo alternativo al fine di risolvere un problema o raggiungere accordi favorevoli per tutti.

impegno

È la capacità di adempiere agli obblighi che sono stati assunti o che sono stati affidati, indipendentemente dalle difficoltà che si presentano.

empatia

È l'abilità di mettersi nella posizione dell'altro e identificarsi con il proprio umore

vantaggio

Ci sono molti vantaggi nel vivere in comunità in maniera assertiva. Ad esempio, la coesistenza della comunità garantisce un piacevole luogo di sviluppo e la possibilità di stabilire relazioni efficaci e cordiali.

In queste relazioni, l'affetto, l'impegno, la collaborazione e il rispetto per gli altri diventano fattori determinanti per raggiungere comunità organizzate per il loro sviluppo e quello dei loro membri.

In questo modo, i problemi che possono sorgere all'interno dei parametri regolari dello scambio tra individui di origini diverse possono essere risolti con il minimo di danni. Al contrario, i legami di convivenza che definiscono gli individui come parte di qualcosa si restringono.

importanza

Secondo alcune correnti di pensiero, puoi solo avere consapevolezza del sé dall'esistenza dell'altro e della relazione stabilita con esso. Attraverso questo scambio che avviene nella convivenza, l'individuo si definisce.

La convivenza comunitaria è importante perché ci permette di visualizzare la trascendenza delle società e la risoluzione dei problemi, rispettando i limiti e accettando i diritti di ciascuno.

Soddisfare gli impegni e gli obblighi che assumiamo o ci vengono affidati eviterà danni a noi stessi e agli altri, dal momento che un clima sgradevole e spiacevole non si presenterà per tutti.

La coesistenza comunitaria deve essere incoraggiata al fine di rafforzare le società, la loro sicurezza, la loro stabilità, la loro evoluzione e la sopravvivenza dell'individuo all'interno dei loro ambienti.

La natura sociale dell'individuo

La qualità dell'entità sociale impedisce alla maggior parte degli individui di essere estranei all'interazione con altri esseri umani, e anche se potrebbe non essere così facile a causa delle differenze socio-culturali ed economiche che possono essere negative, è importante abbreviare queste distanze e negoziare non ostacolare il processo di socializzazione.

La convivenza è un elemento essenziale e trascendente orientato alla salute integrale dell'individuo, al suo benessere, alla sua qualità di vita e alla sua felicità.

Esempi

Comunità familiare

È composto da genitori e figli. In questo le prime nozioni di convivenza sono ricevute e praticate attraverso la comprensione e l'uso dei valori che sono inculcati, così come le dinamiche che sono stabilite.

Comunità scolastica

È composto da insegnanti e studenti, personale amministrativo e chiunque contribuisca al processo educativo in un modo o nell'altro.

Comunità religiosa

È una grande comunità stabilita nel mondo e costituita da diverse religioni.

Comunità scientifica

È composto da molti professionisti dell'area, nazionali o internazionali, compresi i creatori di tecnologie e gli sviluppatori di invenzioni che hanno un'influenza decisiva sul progresso dell'umanità.

Comunità mondiale

È composto da tutti gli abitanti del pianeta, senza distinzione di razza, colore, paese o sesso.

Comunità nazionale

È uno che è composto da diverse comunità all'interno dello stesso paese.

Comunità urbana

Corrisponde all'ambiente di grandi città e comunità con le abitudini della città.

Comunità rurale

È costituito da coloro che vivono in un'area con limitazioni di alcune risorse, come quelle tecnologiche. L'economia si basa sulla coltivazione della terra, del bestiame e della pesca, tra le altre attività su piccola scala.