Interazione sociale: caratteristiche e tipi principali

L'interazione sociale è il processo attraverso il quale agisci e reagisci a chi ti circonda. Include quegli atti che le persone si esibiscono l'uno verso l'altro e le risposte che danno in cambio.

È considerato un campo di studio, noto anche come microsociologia, creato da Erving Goffman.

Avere una rapida conversazione con un amico sembra relativamente banale. Goffman ha sostenuto che queste forme di interazione sociale apparentemente insignificanti sono di grande importanza in Sociologia e non dovrebbero essere trascurate.

L'interazione sociale è una caratteristica fondamentale nella vita. Vale a dire, tutti gli individui, ad eccezione di quelli che hanno deciso di essere monaci o di vivere veramente come eremiti, necessariamente interagiscono con gli altri quotidianamente, virtualmente o fisicamente.

Secondo l'ordine sociale, una norma obbligatoria per il corretto funzionamento di una società è l'interazione sociale efficace.

La microsociologia ha speso la vita indagando, analizzando e cercando di capire la vita sociale attraverso le interazioni delle persone e il modo in cui lo fanno.

Caratteristiche delle interazioni sociali

Quando due o più persone si incontrano, possono agire l'uno con l'altro in innumerevoli modi.

Un estraneo, ad esempio, può chiedere dove si trova l'hotel più vicino e un'altra persona può fornire le informazioni necessarie. La domanda in questo caso è lo stimolo e l'informazione data è la risposta.

La risposta può facilmente diventare lo stimolo giornalistico, e quindi condurre a nuove risposte e "interestimulations". Questa è l'interazione sociale, che può coinvolgere due o più personalità, gruppi o sistemi sociali che si influenzano a vicenda.

L'interazione stessa può comprendere solo una persona. Tale interazione con se stessi si verifica quando qualcuno analizza una determinata idea o discute con se stesso i pro ei contro di una questione o decisione importante.

I sociologi usano spesso il concetto di "relazione sociale" come sinonimo di interazione sociale. L'interazione simbolica è anche usata abbastanza frequentemente, ma questo termine denota l'interazione attraverso la comunicazione umana.

L'interazione sociale si manifesta in molti modi. Un estremo si riflette in una interazione molto intensa, mentre l'estremo opposto consiste nel "grado zero dell'interazione sociale" o nel completo isolamento.

Ad esempio, un bambino abbandonato, che non ha contatti con altri esseri umani, rappresenta un isolamento che sperimenta l'interazione sociale zero.

Tipi di interazione sociale

Erving Goffman, il padre della microsociologia, distingue due principali tipi di interazione:

1- Interazione mirata

È l'interazione tra un gruppo di persone che ha un obiettivo comune. Queste persone potrebbero essersi familiarizzate l'un l'altra in passato, o potrebbero averne familiarità nel primo momento della loro interazione focalizzata.

Un esempio di questo è un gruppo di giovani che studiano insieme per un esame finale, una squadra di calcio o coloro che partecipano ad un concerto.

2- Interazione non focalizzata

Non include alcun obiettivo o familiarità comune, nemmeno durante il processo di interazione. Infatti, le persone che interagiscono potrebbero non essere consapevoli della loro interazione.

Un esempio dato dallo stesso Goffman è l'interazione tra i pedoni, che evitano collisioni disastrose seguendo i segnali stradali e i regolamenti.

Le quattro categorie di interazione sociale

Secondo Goffman, le interazioni sociali includono un gran numero di comportamenti; così tanti, che in Sociologia l'interazione è generalmente divisa in quattro categorie.

Questi sono: scambio, competizione, cooperazione e conflitto. Questi quattro tipi verranno esaminati in maggior dettaglio di seguito:

1- scambio

Lo scambio è il tipo più basilare di interazione sociale. Ogni volta che le persone interagiscono, fanno uno sforzo per ricevere una ricompensa o un ritorno per le loro azioni. Questa ricompensa riflette che si è verificato uno scambio.

Lo scambio è un processo sociale attraverso il quale il comportamento sociale viene scambiato per una sorta di ricompensa, per un valore uguale o superiore.

La ricompensa può essere materiale (una busta paga in un posto di lavoro) o non materiale (un "grazie" dal tuo collega). I teorici dello scambio sostengono che il comportamento premiato tende a ripetersi.

Tuttavia, quando i costi di un'interazione superano i premi, è probabile che le persone finiscano la relazione.

2- Concorrenza

La competizione è un processo attraverso il quale due o più persone cercano di raggiungere un obiettivo che solo uno può raggiungere.

La concorrenza è una caratteristica comune delle società occidentali e la pietra angolare del sistema economico capitalista e la forma democratica del governo.

La maggior parte dei sociologi considera la competizione come qualcosa di positivo, come qualcosa che può motivare le persone a raggiungere gli obiettivi.

Tuttavia, la competizione può anche portare a stress psicologico, mancanza di cooperazione nei rapporti sociali, disuguaglianza e persino conflitti.

3- Cooperazione

La cooperazione è il processo in cui le persone lavorano insieme per raggiungere obiettivi condivisi.

La cooperazione è un processo sociale che conduce all'azione; nessun gruppo può completare i suoi compiti o raggiungere i suoi obiettivi senza la collaborazione dei suoi membri.

Spesso, la cooperazione funziona insieme ad altre forme di interazione, come la competizione. In una partita di baseball, ad esempio, una squadra lavorerà insieme (cooperazione) nel tentativo di ottenere una vittoria (un obiettivo che solo una squadra può raggiungere).

4- conflitto

Il conflitto è il processo attraverso il quale le persone affrontano fisicamente o socialmente.

Probabilmente l'esempio più ovvio di conflitto è la guerra, ma il conflitto può anche essere dimostrato nelle nostre interazioni quotidiane, come le dispute legali e le discussioni sulla religione e la politica.

Il conflitto può avere le sue funzioni positive, come rafforzare la lealtà dei gruppi concentrandosi su una minaccia esterna. Può anche portare a cambiamenti sociali, mettendo i problemi in prima linea e costringendo le parti opposte a cercare soluzioni.