4 cause e conseguenze delle rivoluzioni liberali

Alcune delle cause e delle conseguenze delle rivoluzioni liberali erano essenzialmente politiche, economiche e sociali, come la rivoluzione borghese e la coscienza di classe del proletariato.

Le rivoluzioni liberali si sono svolte alla fine del XVIII secolo e all'inizio del XIX secolo. L'idea principale del liberalismo è lo sviluppo della libertà individuale, per raggiungere l'emancipazione sociale.

L'obiettivo di questo movimento era in Europa. Tuttavia, l'ascesa di queste ideologie è servita come stimolo per incitare le rivolte indipendentiste che si sono verificate in America Latina nel futuro.

Obiettivi delle rivoluzioni liberali

L'obiettivo delle rivoluzioni liberali era di perseguire i seguenti obiettivi politici:

- Eguaglianza giuridica di tutti i cittadini davanti agli organismi di regolamentazione.

- Libertà al diritto di pensiero ed espressione.

- Sconfitta della monarchia attraverso l'esercizio della sovranità nazionale.

- Divisione dei poteri per evitare la concentrazione del potere in un singolo organismo politico.

- Stato di diritto garantito da una Magna Carta, dalla costituzione o dalla legge fondamentale.

Le cause delle rivoluzioni liberali

Fattori politici

A quel punto c'era una forte instabilità politica, data l'ascesa della borghesia come controparte della classe privilegiata che deteneva il potere.

Di conseguenza, emersero nuove dottrine politiche, come il liberalismo e il nazionalismo.

Nel caso del pensiero liberale, questo difende la preponderanza della ragione e della conoscenza, in modo che tutte le idee dovrebbero essere rispettate e prese in considerazione, indipendentemente dalla loro origine.

Parallelamente, nacque il nazionalismo. Questa dottrina difende il diritto delle nazioni di esercitare il potere sul territorio, nel quadro della sovranità e dell'indipendenza politica.

Fattori socio-economici

La rivoluzione industriale ha portato la società verso un processo di cambiamento in cui il movimento operaio ha preso l'iniziativa dal punto di vista sociale.

Ci sono state crisi alimentari dovute a scarsi raccolti che hanno indotto un aumento dell'offerta di cibo e, di conseguenza, un'importante crisi economica che ha portato a un'esplosione sociale.

Conseguenze delle rivoluzioni liberali

Sequels Policies

Le rivoluzioni liberali favorirono l'emergere di ideali democratici che avrebbero incoraggiato la partecipazione delle masse, senza discriminazioni di alcun tipo.

La classe lavoratrice si è impadronita di un partito politico e ha definito principi come l'eguaglianza sociale, la sovranità popolare e la pratica del voto universale per eleggere i governanti con un mandato popolare.

Quanto sopra nel quadro dell'indipendenza e dell'autonomia politica dei territori. Pertanto, molti paesi dell'America Latina hanno usato queste rivolte per ispirare se stessi e lottare per la propria emancipazione.

Sequenze socioeconomiche:

La borghesia si consolidò come il settore con il più grande potere economico. Tuttavia, le differenze di classe tra la piccola e la grande borghesia erano evidenti per tutto il diciannovesimo secolo.

Da parte sua, il proletariato e i contadini erano attivamente presi in considerazione nelle consultazioni politiche. Entrambi i gruppi procedettero in modo disordinato e moderato all'interno dell'ordine sociale.